La visita nutrizionale

COME SI SVOLGE LA VISITA

PRIMA VISITA
La prima visita consiste in un incontro in cui si effettua un’anamnesi completa fisiologica e alimentare:
- si valuta lo stato nutrizionale nonchè la composizione corporea (massa magra, massa grassa, stato di idratazione corporea, massa scheletrica)
- si determina il metabolismo basale
L’anamnesi fisiologica completa è ottenuta grazie all’esame bioimpedenziometrico,un esame fondamentale perchè permette di inquadrare il problema di peso in quanto conoscere la composizione corporea non significa conoscere soltanto il proprio peso, ma capire in modo oggettivo ed analitico da cosa è composto (muscolo, acqua, grasso) e come le componenti variano nel tempo. Inoltre sarà effettuato l’esame antropoplicometrico che permetterà di valutare la localizzazione del grasso corporeo.
Per l’anamnesi alimentare, durante la visita, si approfondiscono alcuni temi:
-qualità nutrizionali degli alimenti consumati
-abitudini alimentare e stili di vita
-distribuzione dei pasti durante l’arco della giornata
-importanza del movimento

Se si possiedono, si consiglia di presentare alla prima visita esami del sangue e delle urine più recenti e l’eventuale documentazione medica specialistica che accerti la presenza di una eventuale patologia.

Tutte le indicazioni alimentari, con ulteriori spiegazioni rispetto alla visita e con esempi di composizione del pasto verranno fornite per email o direttamente a mano qualche giorno dopo. Insieme verranno fornite informazioni utili sulle modalità di preparazione e di cottura dei cibi, consigli sui prodotti da evitare e quelli da preferire in relazione alla propria situazione.

CONTROLLI PERIODICI

Al termine della visita può essere concordata una data per il controllo successivo che dovrà essere effettuato dopo circa 3-4 settimana, a seconda delle esigenze. I controlli sono fondamentali per poter intervenire nel caso esistano dei punti di non aderenza al programma e per fornire nuovi stimoli e imput motivazionali. Il colloquio consentirà di intervenire con efficacia nel superare le eventuali difficoltà per il raggiungimento degli obiettivi. Durante la visita verrà ripetuto l’esame bioimpedenziometrico e antropoplicometrico, attraverso i quali si potrà valutare con correttezza come procedere ed eventualmente come intervenire sull’alimentazione.

I commenti sono chiusi.